ECODESIGN online PILOT

Uso dei materiali considerando le loro prestazioni ambientali

Metodi di valutazione diversi attribuiscono ai materiali degli indicatori che mettono in grado una persona di confrontare materiali diversi in funzione delle loro prestazioni ambientali.Nella maggior parte dei casi gli indicatori saranno calcolati dai dati del Life Cycle Analysis (LCA), che può essere usato come base per la valutazione dell'impatto ambientale dei materiali. Naturalmente, ognuno dei metodi usati produce dei risultati solo entro i propri limiti. Quindi, conoscendo questi limiti e il potenziale impatto ambientale non determinato da un metodo prestabilito è essenziale applicarlo nella pratica.


Evitare o ridurre l'uso di materiali e componenti tossici

Quando possibile, durante l'intero ciclo di vita, dovrebbe essere evitato l'uso di sostanze tossiche per l'ambiente così come per la salute. Le sostanze tossiche possono avere seri effetti anche se usate in quantità piccole (diossina, PCB, PVC...) e quindi dovrebbero essere evitate quando sono o potrebbero essere contenute in parte esterne o componenti. E' quindi importante evitare tali sostanze durante l'intero ciclo di vita del prodotto.


Preferire materiali costituiti da materie prime rinnovabili

L'uso di materie prime rinnovabili, come regola, non solo fornisce un adeguato smaltimento ma prende anche in considerazione l'aspetto delle risorse (risorse rinnovabili come un criterio cruciale per la sostenibilità). Materie prime rinnovabili non sono di origine fossile ma sono fatte, in molti casi, da piante ( legno, mais, canapa...); per alcune applicazoni si mostrano molto simili, spesso hanno anche migliori caratteristiche degli altri materiali. Il beneficio ambientale (la conservazione di risorse e la distribuzione più facile) costituisce un argomento per l'uso di materie rinnovabili.


Preferire materiali riciclabili

I cicli chiusi formano un elemento costituente dell' ECODESIGN. Questo vuole dire che i cicli di materiale devono essere chiusi. Uno dei requisiti indispensabili in questo contesto è usare solamente materiali che sono veramente riciclabili e che assicurino, allo stesso tempo, che le loro caratteristiche siano anche sufficientemente presenti nel materiale secondario (se necessario aggiungendo materiale nuovo).


Evitare materiali compositi ed inseparabili

Anche materiali riciclabili, possono divenire un problema dal punto di vista dei cicli chiusi qualora, per ragioni di forza o di rigidezza debbano essere incollati insieme o collegati inseparabilmente con altri materiali. In questo caso, i processi di riciclaggio sarebbero danneggiati, o anche impossibili, il che richiederebbe la dismissione alla fine della vita del prodotto.


Evitare materie prime e componenti di origine nociva

Oltre alle caratteristiche dei materiali stessi, le condizioni per la produzione di materie prime comparabili possono variare profondamente. La sostituzione di materie prime di origine nociva conosciuta con materie prime simili o equivalenti può ridurre notevolmente il consumo totale di risorse. L'equilibrio ambientale complessivo non sarà danneggiato se confrontato con la produzione in altri luoghi.


top design & copyright © by TU Wien, Institute for Engineering Design - ECODESIGN